Progetto di educazione alla sicurezza stradale.

Percorso Didattico

Il bambino sa essere curioso, esplorativo, pone domande, discute, confronta ipotesi, spiegazioni, soluzioni e azioni.

Obiettivi di apprendimento
– Rispettare le regole di convivenza stabilite.
– Prendere consapevolezza dell’altro.
– Conoscere il proprio corpo e le opportunità di utilizzarlo, sviluppare atteggiamenti adeguavolti volti al mantenimento della propria ed altrui integrità fisica.
– Raccontare le proprie esperienze.
– Ascoltare e comprendere il significato di una storia.
– Partecipare attivamente all’invenzione di storie da condividere.
– Possedere abilità lessicali.
– Osservare, formulare ipotesi e verificare.
– Esprimersi attraverso i linguaggi teatrali, l’attività grafico – pittorico e manipolati.

Obiettivi Trasversali
– Conoscere l’organizzazione sociale del proprio contesto di vita e apprendere le prime regole e le norme della vita associata, riferite alla strada.
– Condividere regole di comportamento.
– Affinare le capacità percettive e di conoscenza degli oggetti, la capacità di orientarsi nello spazio,di muoversi e di comunicare secondo immaginazione e creatività.
– Entrare in relazione con l’ambiente attraverso la narrazione.
– Chiedere e offrire spiegazioni.
– Usare il linguaggio per progettare attività e definirne le regole; usare simboli per rappresentare significati.
– Elaborare idee personali, esplorando oggetti, materiali e simboli.

Descrittori
– Il bambino controlla e coordina i movimenti in base alle regole;
– esegue percorsi simulati e sa rappresentarli sul piano grafico, nel rispetto delle regole;
– sviluppa le capacità percettive;
– si muove nella strada riconoscendo le relazioni spaziali;
– capisce, interpreta e drammatizza i segnali simbolici del vigile;
– riconosce e descrive le funzioni dei segnali stradali;
– individua il rapporto causa-effetto in un evento della strada;
– rappresenta, con simboli, una regola.

Finalità
– Sensibilizzare i bambini alle regole di comportamento sulla strada e, più in generale, alle tematiche relative alla sicurezza stradale.
– Formare una generazione di cittadini responsabili ed educati rispetto alla sicurezza stradale, cittadini che abbiano una conoscenza consapevole del fenomeno “sicurezza stradale” e che sappiano valutare correttamente le proprie capacità in funzione di specifiche situazioni ambientali.
– Permettere alle nuove generazioni di avvicinarsi alle problematiche della strada, del traffico, della sicurezza in modo concreto e consapevole.
– Sviluppare nel bambino uno stile di comportamento che ponga al centro il rispetto per la vita e per la persona.
– Fornire al bambino strumenti che gli permettano di acquisire, in maniera divertente, delle informazioni che diventino “sue” e con le quali possa “giocare” a confrontarsi in un dialogo con gli altri e cominciare così la costruzione di un pensiero autonomo, stimolando le motivazioni interiori e sviluppando un senso di responsabilità individuale e collettiva.
– Educare e formare i bambini al tema della sicurezza stradale incentivando il senso di responsabilità individuale e collettiva e stimolando le motivazioni interiori.

Metodologia
“Stop…alla scoperta dei segnali stradali” è lo sfondo integratore all’interno del quale si articoleranno tutte le esperienze ed attività che verranno proposte.
Lo sfondo integratore, infatti, valorizzando in eguale misura sia la dimensione affettiva e motivazionale, che quella cognitiva e sociale, può essere concepito come una struttura organizzativo – didattica, strettamente connessa al vissuto dei bambini, funzionale al rafforzamento della loro identità e all’attribuzione di significato alle esperienze. Il bambino “entra” senza difficoltà in uno sfondo integratore, in quanto questa matrice narrativa gli consente di organizzare scoperte, eventi ed emozioni.
La struttura connettiva narrativa, infatti, svolge una funzione di mediazione tra ambiente ed individualità, in quanto i cambiamenti che in essa avvengono non disorganizzano il bambino, ma gli offrono le risorse adeguate che gli permettono di padroneggiare facilmente il nuovo e l’imprevisto.

Download Documentazione